lunedì 5 settembre 2011

Parona, rotatoria pronta per l'inizio delle scuole: leggete qui...


Parona, rotatoria pronta per l'inizio delle scuole.




LAVORI IN CORSO. La conferma arriva anche dal responsabile dell'impresa, Renato Faitini 
L'assessore Padovani assicura : «Venerdì 9 settembre la viabilità torna alla normalità. 
I ritardi? Ferie e una perdita nell'acquedotto»
04/09/2011

Parona, «la rotatoria sarà ultimata entro l'apertura delle scuole». A confermalo è Renato Faitini, responsabile dell'impresa che sta eseguendo i lavori in Largo Stazione Vecchia, durante il sopralluogo dello scorso venerdì con l'assessore al Decentramento, Marco Padovani, ed il presidente della seconda circoscrizione, Alberto Bozza. Dunque, «nessun incubo sul calendario» per il temuto scadere del tempo utile coincidente con l'inizio del nuovo anno scolastico, periodo di alto traffico. Con venerdì 9 la viabilità tornerà regolare, mentre «l'asfaltatura definitiva – riferisce Padovani – si farà più avanti e di notte». Poi, si avvierà la fase conclusiva con la realizzazione delle «rifiniture» e la sistemazione delle aree verdi. Pertanto, da domani inizierà una nuova fase del cantiere e per permettere il completamento dell'anello giratorio, il traffico proveniente dalla Valpolicella sarà deviato nella strada secondaria, con istituzione nella stessa del senso unico di marcia. Saranno anche apposti divieti di sosta in alcuni tratti. Inoltre, vi sarà una limitazione del transito nel tratto in Largo Stazione Vecchia ai soli mezzi di soccorso, dei residenti e dei diretti a quest'ultimi. Infine, sarà istituito un senso unico di marcia dei veicoli provenienti dalla galleria, con percorrenza inversa della porzione di anello giratorio già realizzato. 
Sarà una settimana «difficile» e per questo sarà presente il personale della polizia municipale. Sui presunti ritardi del cantiere, Faitini replica: «I tempi sono rispettati, in quanto si era detto che la rotatoria sarebbe stata transitabile con l'inizio delle scuole». 


«In corso d'opera c'è stata una modifica al progetto che ha spostato di mezzo metro il centro della rotatoria – spiega Cristina Avanzi, del Comune e assistente del direttore dei lavori -. Questo per rendere più agevole un passaggio pedonale». 
«La chiusura del cantiere – precisa Faitini – non era per qualcosa che non andava, ma per le ferie. Come da programmazione». Bozza, prosegue: «Avevamo alcuni punti fermi. La rotatoria doveva essere realizzata entro l'inizio del nuovo anno scolastico e doveva esserne garantita la funzionalità non solo per la viabilità dei veicoli, ma anche per la sicurezza dei pedoni. Proprio sui passaggi pedonali, il progetto ha avuto alcune modifiche affinché potessero essere migliorati». 
«Durante i lavori – continua Avanzi – è stata scoperta anche una perdita sull'acquedotto ed è dovuta intervenire Acque Veronesi. Questo ha causato un lieve ritardo sul programma». «Se durante la prima fase del cantiere non si sono notati molti macchinari – riprende il presidente della seconda Circoscrizione – era determinato dalle operazioni avviate, mirate a preparare il fondo stradale ed alla posa dei sottoservizi». «Non c'è mai stato alcun cantiere fantasma – sottolinea l'assessore al Decentramento – ed il periodo di ferie era programmato». «Si tratta di un'opera attesa da decenni e la si realizza con tutte le procedure tecniche, la burocrazie e gli inconvenienti che si possono verificare. L'importante è che sia rispettato il termine fissato all'inizio. Il 12 settembre», conclude Bozza. 
M.CERP.


Nessun commento:

Posta un commento